Francesco Lanzini

Capogiri e vertigini? Scopri la causa e risolvi il problema

Sintomi

Rigidità
Capogiri
Stress
Ansia
Formicolio
Mancanza di equilibrio
Dolore cronico
Nausea
Tensione

In questo articolo parlerò di come i capogiri e le vertigini possano essere riconducibili a problematiche legate al sistema muscolo-scheletrico, a motivi psicologici o neurologici.

Tra le cause più frequenti di questi sintomi troviamo il mal di collo, lo stress e problemi legati al nostro cervello.

Ti guiderò a comprendere se c’è la possibilità che i tuoi capogiri siano legati a problemi muscolari o di stress e ti illustrerò dei metodi per liberarsene o migliorare notevolmente la situazione.

Se i tuoi capogiri non sono riconducibili a sintomi muscolari o di stress, ti consiglio, se non l’hai già fatto, di andare da un medico per comprendere quale sia la causa, dopodiché puoi provare ugualmente i nostri esercizi per migliorare la tua condizione e se vorrai, potrai prenotare una consulenza specialistica con noi in modo da poterci parlare in modo più approfondito della situazione.

Cosa sono i capogiri e le vertigini

Per capogiro si intende una sensazione di giramento di testa e imminente svenimento, mentre le vertigini sono date da una perdita temporanea dell’equilibrio che può avere differenti cause.

Questi sintomi possono manifestarsi indipendentemente dall’età e dal sesso e talvolta possono essere pericolosi, perché se sono forti possono portarti a cadere in terra da un momento all’altro.

Cosa fare se soffri di capogiri o vertigini

Se soffri di questi sintomi dovrai innanzitutto capire per quale motivo.

Tra le cause più frequenti troviamo una forte contrattura dei muscoli del collo, l’ansia e lo stress, gli attacchi di panico, problematiche neurologiche legate al cervelletto o al vestibolo, che è una parte del nostro cervello che serve a farci mantenere in equilibrio.

Se sei convinto che le tue vertigini o capogiri siano dovuti a rigidità del collo o stress, continua a leggere.

Se non sai ancora per quale motivo ti siano venuti questi sintomi ti invito a parlarne con il tuo medico. Dopo avere ottenuto la diagnosi potrai comunque provare a fare gli esercizi che ti consigliamo per migliorare la stabilità e l’equilibrio.

Vertigini causate dal collo rigido

Quando il collo è molto rigido può causare giramenti di testa e vere e proprie vertigini. Se è questo il caso, dobbiamo capire per quale motivo è contratto. È possibile che si contragga perché tieni per molto tempo una postura scorretta, per esempio al computer o allo smartphone, oppure perché hai una familiarità con le contratture muscolari.

Capogiri e vertigini? Scopri la causa e risolvi il problema

Ci sono alcune persone che hanno sempre il collo e la schiena contratti perché sono nati con rigidità più diffuse che altre. In altri casi il collo rigido è causato a sua volta dallo stress.

Il consiglio, in questo caso, è dunque di cercare di capire quale sia il motivo di stress e ansia e utilizzare le tecniche spiegate in questo articolo per liberarsi dallo stress, e contemporaneamente lavorare sulla causa fisica andando a fare esercizi di rinforzo, allungamento muscolare e mobilità, per rendere il nostro collo forte, mobile e con una postura corretta.

Se hai il collo rigido, prova gli esercizi che abbiamo selezionato che trovi in fondo all’articolo.

Fai esercizi di mobilità, per riabituare il tuo collo per muoversi come si deve in tutti i movimenti: flessione anteriore, estensione, inclinazione laterale e rotazione. Dovrai fare poi esercizi per rinforzare i muscoli del collo.

Le posture sbagliate rendono i muscoli che stabilizzano il collo deboli e rigidi, dunque dovrai fare esercizi per rendere i muscoli che stabilizzano il collo più forti. Questo migliorerà la tua postura.

Dovrai rinforzare i muscoli posteriori, laterali e anteriori del collo. Fai poi degli esercizi di allungamento muscolare per togliere la rigidità, anche qui dovrai allungare tutti i muscoli del collo. 

Per capogiri e vertigini causati da stress

Tra le cause non da sottovalutare che portano al collo rigido e alle vertigini troviamo l’ansia e lo stress. Se ti rendi conto che le tue vertigini sono causate da ansia e stress che ti provocano tensione, cerca di capire qual è il motivo di tale tensione. 

Hai molte preoccupazioni? Sei teso per un lavoro che devi portare a termine? Hai problemi in famiglia o con il tuo partner? Il nostro consiglio è di affrontare i problemi e non cercare di scappare. Scappare dai problemi può infatti portare solo ulteriori pensieri e stress. Dopo avere compreso anche vagamente quale possa essere la causa, i nostri consigli per combattere lo stress, che sono di efficacia scientificamente provata sono tre. 

Fai meditazione

Il primo è di prenderti ogni giorno 10-15 minuti (se puoi anche di più) per liberare la tua mente dai pensieri. Alcuni lo fanno facendo meditazione, altri ascoltando musica, altri ancora tramite hobby.  Noi preferiamo la prima, è il metodo che ti aiuterà ad essere più libero possibile dai tuoi pensieri, perché è proprio finalizzata a questo. Durante questi minuti, mettiti in un luogo tranquillo senza distrazioni e spegni il cellulare e il PC. Dopodiché, se vuoi chiudi gli occhi e concentrati sull’abbassare e cacciare via tutti i pensieri che ti stressano focalizzandoti sul tuo respiro o su qualcosa che ti piace. La meditazione ti aiuterà anche a essere più ottimista e lucido durante la giornata. Durante questi minuti libererai la tua mente dai problemi che la assillano e ti tranquillizzerai: vedrai che riuscire a staccare la mente ogni giorno ti aiuterà da subito a stare meglio;

Fai attività fisica con queste frequenze

È provato scientificamente che lo sport aiuti a diminuire lo stress, l’ansia e la tensione. Da uno studio recente è emerso che la modalità migliore di combattere stress e ansia con lo sport sia di fare 5 giorni a settimana un allenamento di mezz’ora, alternando esercizi di cardio a forza e mobilità;

Cura l’alimentazione e riposa

Riposa a sufficienza e cura la tua alimentazione. Il riposo e l’alimentazione corretta hanno effetti positivi sul nostro cervello e lo aiutano a rigenerarsi e ad aumentare l’efficienza. Abitudini scorrette come il dormire troppo poco e mangiare in modo scorretto aumentano la pressione sanguigna e ci rendono molto più irritabili e tesi durante la giornata.

Qual è il tuo metodo preferito per combattere lo stress? Consiglialo nei commenti.

Navigazione rapida
    Add a header to begin generating the table of contents

    Esercizi correlati a questo articolo

    Prova a seguire questi esercizi per ottenere il massimo per la tua salute.

    Difficoltà

    media
    No data was found

    Vuoi dire la tua? Lascia un commento a questo articolo compilando il modulo qui sotto.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    RICEVI ESERCIZI E GUIDE

    Iscriviti per ricevere gli esercizi da fare comodamente a casa tua, le nostre guide, video-guide, corsi e articoli sulla fisioterapia. Tutte le pratiche online da noi consigliate sono riconosciute dal Ministero Della Salute. Odiamo lo spam tanto quanto te, per cui non lo riceverai.

    Articoli che potrebbero interessarti

    Se hai trovato questa pagina interessante, prova a leggere uno di questi articoli!

    Gestione dello stress e dolori al collo: qual è la correlazione?

    Novembre 28, 2020
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Dolore acuto, Sensazione di instabilità, Rigidità , Capogiri, Stress, Ansia, Mancanza di forza, Formicolio, Mancanza di equilibrio, Dolore cronico, Nausea, Tensione
    RICHIEDI UNA

    CONSULENZA

    Siamo Fisiosocial, tra i primi in italia ad applicare la scienza della tele-medicina al mondo della Fisioterapia.

    Invia la tua candidatura per una consulenza online.

    Consulenza valutativa gratuita

    Vuoi scoprire il metodo scientifico con cui aiutiamo centinaia di pazienti a migliorare la postura e vincere i dolori muscoloscheletrici? 

    Se la risposta è sì allora scarica subito al guida gratuita!