Francesco Lanzini

Mal di schiena, i 3 consigli più importanti

Sintomi

Dolore lieve
Dolore acuto
Zoppia
Bruciore
Stilettata
Rigidità
Stress

Come ho già aiutato centinaia di persone a guarire dal mal di schiena voglio aiutare anche te.

Se ti trovi a leggere questo articolo è probabile che tu soffra di mal di schiena. Il mio obiettivo sarà darti una serie di informazioni e di esercizi per far sparire il tuo dolore, comprese alcune cose che fisioterapisti e medici spesso non dicono su questo argomento. Devi sapere che io e Klaus siamo stati i primi in Italia a creare una video-guida gratuita sul mal di schiena che ti consiglio di non perdere.

Non voglio farti perdere tempo, soldi e soprattutto non voglio venderti una delle tante terapie con effetto solo temporaneo che ci sono in giro. Leggi con attenzione questo articolo che è il miglior punto di partenza che tu possa trovare per combattere il dolore, prova i nostri esercizi gratuiti e se vuoi potrai decidere di farti seguire personalmente da me o da Klaus facendo click qui. Non perdiamo tempo, partiamo!

Perché viene il mal di schiena

Molte persone pensano che la causa del loro mal di schiena sia una sola, come per esempio un’ernia, una postura scorretta o un singolo movimento sbagliato. In realtà gli studi ci dicono che nell’ 80% dei casi, la causa del mal di schiena sia più di una. Infatti noi siamo un tutt’uno e le cause che ci possono influenzare sono di molteplice natura. Quelle più frequenti sono le cause muscolari, tensive (date da problematiche psicologiche come ansia, stress e depressione) e le cause più prettamente alimentari. Quindi per migliorare il mal di schiena, dovrai lavorare su tutte e 3 queste macroaree.

Inoltre a seconda della causa sarà necessario intraprendere un percorso di esercizi specifico per il tuo caso.

Un concetto fondamentale

Un ultimo concetto fondamentale prima di partire. Non mi sarà ovviamente possibile in questo articolo parlare di ogni singola tipologia di mal di schiena, ma questo non è così importante (prossimamente comunque per ogni tipologia di mal di schiena scriverò un articolo).

Per riuscire a combattere al meglio il dolore, nella maggior parte dei casi, per il fisioterapista non è importante tanto la problematica di cui il paziente soffre: ma come si presenta la sua schiena dal punto di vista clinico.

Questo significa che ancora più del fatto che abbia un’ernia piuttosto che una protrusione, piuttosto che una rettinilizzazione della colonna, piuttosto che un’ipercifosi, al fisioterapista importerà come è il dolore e le sue caratteristiche. Un corretto racconto della tua storia clinica, della frequenza e dell’intensità del dolore, con quali movimenti è aumentato e con quali diminuisce ed una serie di altre informazioni unite al farti fare alcuni movimenti per comprendere al meglio quali siano le strutture interessate, sarà lo strumento più utile al fisioterapista per farti guarire.

Ecco perché i consigli che ti darò in questo articolo vanno bene per tutte le tipologie di mal di schiena.

NB: Chiaramente se ti trovi nella fase più acuta perché hai preso il classico colpo della strega dovrai aspettare un attimo prima di fare gli esercizi e cercare di farla passare, applicando caldo alla muscolatura e magari utilizzando un antiinfiammatorio. Ma se hai il classico mal di schiena che dura da qualche giorno o anche da qualche mese, che viene quando fai un movimento o anche stando fermo/a in stazione eretta, indipendentemente dalla causa, questi consigli andranno benissimo.

1.      Il movimento è la chiave

Un tempo ai pazienti che soffrivano di mal di schiena si diceva, stai a riposo così passerà. In realtà ad oggi si è studiato che il riposo vada bene  solo nella fase estremamente acuta del mal di schiena. Cioè se hai appena fatto un movimento brusco che può aver portato in spasmo i tuoi muscoli e quindi non ti riesci nemmeno a muovere. Tuttavia se il tuo mal di schiena dura da alcune settimane, mesi o anni, hai un costante senso di rigidità che sì ti impedisce alcuni movimenti, ma non ti costringe bloccato/a a letto, il riposo non sarà più l’idea migliore. Infatti stando a riposo non risolveremo il problema ed inoltre la nostra schiena non è fatta per stare a riposo, ma per muoversi continuamente. Se ci muoviamo, facendo anche solo 10-15 minuti di esercizi al giorno, il benessere che ne deriverà sarà incredibile.

Cercare di combattere il mal di schiena con anti-infiammatori, anti-dolorifici- tecar o manipolazioni è una strategia che non funziona se il mal di schiena dura da più di 2-3 mesi. Questo succede perché queste terapie diminuiranno solo temporaneamente il dolore, ma dopo di che esso tornerà. L’esercizio invece è l’unico strumento gratuito che una volta appreso, ti permette di tenere sotto controllo il mal di schiena.

Quando vai a fare esercizi per il mal di schiena devi tenere a mente un concetto importante: ASCOLTA IL TUO CORPO.  Se un esercizio è troppo poco intenso non servirà a nulla, invece se è troppo intenso rischierà di aumentare il tuo dolore.

Quindi: quando fai gli esercizi, se senti tensione va bene, ma se inizi a sentire dolore significa che devi diminuire le ripetizioni o l’intensità dell’esercizio. Quando avrai capito il tuo pnto di partenza, da lì potrai progredire facendo via vi esercizi più difficili per vincere il mal di schiena.

Prova questi esercizi, entrambi 10 volte per 3 serie e scrivimi nei commenti come ti sono sembrati.

2. Cammina

I nostri antenati camminavano e correvano tutto il giorno per procacciare cibo. La nostra schiena è fatta per muoversi, non per stare 8 ore davanti al pc. E’ normale che se stai tutto il giorno seduto e non fai alcuna attività fisica venga il mal di schiena, semplicemente perché la schiena non è fatta per questo. E’ scientificamente provato che camminare dia ottimi benefici sul mal di schiena, quindi aggiungi 20-30 min di camminata alla tua routine quotidiana.

Ci sono alcuni casi in cui camminare aumenta il mal di schiena. In questi casi NON dovrai assolutamente rinunciare. In questo caso dovrai partire con poco tempo di camminata, per esempio 10 min, e ripetere questo tempo di camminata 3-4 volte per 2-3 settimane. Quando ti sarai abituato/a il tuo corpo sarà pronto per aumentare! Ricorda sempre di camminare e correre con scarpe ben ammortizzate.

3. Lavora sulle altre cause del mal di schiena

La scienza ci insegna che il mal di schiena sia multifattoriale nella stragrande maggioranza dei casi. Quindi la causa molto spesso è più di una. Tra le cause più frequenti, non strutturali troviamo lo stress, una dieta scorretta, mancanza di sonno, di idratazione, problematiche psicologiche che si vanno a somatizzare sulla schiena. Quindi se ti rendi conto che una delle problematiche citate sopra possa andare ad influenzare i tuoi sintomi, lavora per migliorarla.

Scegli di fare 10 minuti di meditazione ogni giorno per diminuire lo stress e l’ansia, ti lascio qui il nostro video sulla meditazione. E scegli una dieta priva di cibo spazzatura e senza eccessi di zuccheri.

In conclusione il messaggio fondamentale che ti voglio dare è che per vincere davvero il mal di schiena, non devi combattere il singolo dolore, ma costruire un corpo più forte e sano a 360 gradi. Se il tuo corpo in generale sta bene, anche la tua schiena lo seguirà di conseguenza.

Navigazione rapida
    Add a header to begin generating the table of contents

    Vuoi dire la tua? Lascia un commento a questo articolo compilando il modulo qui sotto.

    2 risposte

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    RICEVI ESERCIZI E GUIDE

    Iscriviti per ricevere gli esercizi da fare comodamente a casa tua, le nostre guide, video-guide, corsi e articoli sulla fisioterapia. Tutte le pratiche online da noi consigliate sono riconosciute dal Ministero Della Salute. Odiamo lo spam tanto quanto te, per cui non lo riceverai.

    Articoli che potrebbero interessarti

    Se hai trovato questa pagina interessante, prova a leggere uno di questi articoli!

    Fascite Plantare: comincia a stare meglio partendo da questo articolo

    Giugno 14, 2021
    Sintomi trattati:

    Meditazione: la grande efficacia secondo la scienza

    Maggio 31, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Bruciore, Rigidità , Capogiri, Stress, Ansia

    Contrattura muscolare: come liberartene per davvero

    Maggio 24, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Dolore acuto

    Fibromialgia: l’ approccio di Fisiosocial

    Maggio 9, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Dolore acuto, Zoppia, Bruciore, Stilettata , Sensazione di calore, Sensazione di instabilità, Stress, Ansia, Nausea, Tensione

    Dolore alla scapola: quali sono le cause e come si risolve

    Aprile 20, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Dolore acuto, Bruciore, Stilettata , Sensazione di calore, Sensazione di instabilità, Rigidità , Mancanza di forza, Dolore cronico, Tensione

    Artrosi: migliora i sintomi con i consigli scientifici di Fisiosocial

    Marzo 27, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Dolore acuto, Zoppia, Gonfiore, Bruciore, Stilettata , Rigidità
    RICHIEDI UNA

    CONSULENZA

    Siamo Fisiosocial, tra i primi in italia ad applicare la scienza della tele-medicina al mondo della Fisioterapia.

    Invia la tua candidatura per una consulenza online.