Francesco Lanzini

Fibromialgia: l’ approccio di Fisiosocial

Sintomi

Dolore lieve
Dolore acuto
Zoppia
Bruciore
Stilettata
Sensazione di calore
Sensazione di instabilità
Stress
Ansia
Nausea
Tensione

Se stai leggendo questo articolo è perché probabilmente ti è stata diagnosticata la fibromialgia, c’è il sospetto che tu abbia la fibromialgia oppure hai un parente o amico che soffre di questa patologia. Il mio obiettivo tramite questo articolo è racchiudere le principali informazioni che ho studiato su questo argomento e soprattutto che ho appreso con l’esperienza sul campo al fine di aiutarti a convivere al meglio con questa problematica. Ci sono infatti alcuni errori comuni che ho notato in diverse mie pazienti che soffrono di fibromialgia e alcune “costanti” su cui lavorare, che ti possono dare spunti di miglioramento.

Non mi voglio dunque dilungare parlando dei discussi criteri diagnostici e delle perplessità che ancora ha la scienza riguardo questa malattia. Voglio semplicemente darti una guida pratica al fine di farti convivere al meglio con questo problema.

La fibromialgia può portare le persone in situazioni delicate e può colpire in molti modi diversi. Il termine fi bromialgia è composto dal latino fibra e dalle parole greche mys o myos (= muscolo) e algos (= dolore, pena). Fibromialgia signifi ca quindi letteralmente «dolore nelle fi bre muscolari», cioè nel tessuto localizzato tra le cellule e nei muscoli.

Tra gli altri sintomi tipici delle persone che soffrono di questa malattia troviamo ad esempio stanchezza cronica, disturbi del sonno, stati depressivi, problemi di memoria, disturbi digestivi, cefalea, aritmie cardiache o acufeni.

La mente è il centro di controllo

Spesso i dolori portati da questa malattia e i sintomi correlati, possono portare il paziente in uno stato di depressione e soprattutto a “non essere compreso” dall’interlocutore. Cosa devi fare dunque?

La cosa migliore da fare è accettare la situazione e trovare le migliori strategie per conviverci.

Deprimersi riguardo la situazione e pensare a quanto sei sfortunato/a per avere questa problematica non ti porterà a stare meglio. Abbi fiducia nei medici e nel personale sanitario che ti assiste e comincia a seguire i consigli che abbiamo studiato per i nostri pazienti.

Lo strumento più utile che hai per combattere questa malattia è la tua mente. Se la tua mente perde forza e sicurezza, anche il tuo fisico agirà di conseguenza. Quindi prenditi un pomeriggio per riflettere sulla situazione e per capire quali sono i cambiamenti che dovrai adottare per raggiungere uno stato di forma psico-fisico migliore, nonostante la fibromialgia.

Farmaci

I farmaci utilizzati fin ora hanno a quanto pare poca efficacia sui sintomi di questa patologia, e forse questo è un bene. Perché dico che è un bene? Perché questo fatto ci deve spingere a lavorare maggiormente sul nostro stile di vita, quindi sulla dieta, sugli esercizi fisici e sulla meditazione. Prendere un farmaco continuamente non è una buona idea (tranne quando è strettamente necessario), per via dell’assuefazione che può dare e di tutta la serie di eventuali effetti collaterali. Chi mi conosce sa bene che sono assolutamente favorevole all’uso di farmaci, ma se non è necessario è sempre meglio prendere un farmaco in meno, rispetto ad uno in più.

Gli oppioidi e gli antidecontratturanti sono tra i piu utilizzati, tuttavia non sono una soluzione definitiva! Infatti una volta finito l’effetto del farmaco il sintomo ritorna. Anche gli antidolorifici, oltre a non sembrare così efficaci sulla fibromialgia, non la combattono alla radice. Cosa bisogna fare per convivere con questa patologia allora?

Stile di vita

Per riuscire a convivere al meglio con la fibromialgia, riducendo i dolori e i sintomi psicologici bisogna effettuare un cambiamento, in alcuni casi anche radicale dello stile di vita. Cambiare non sarà facile, però ti permetterà di vivere una vita più sana e serena, compatibilmente alla tua malattia.

E’ vero infatti che ci sono ricadute quando si soffre di fibromialgia. Ma lavorare sui propri muscoli (che sono riserve di energia), sulla propria dieta e sulla propria mente, ti permetterà di limitare i danni causati da queste ricadute e soprattutto di vivere meglio nei momenti in cui la malattia ti lascia più tranquillo/a. Quindi, sarà dura ma poi mi ringrazierai per i consigli che sto per darti. Dopo tutto, niente nella vita si ottiene senza uno sforzo.

Fattori Fisici

L’unico strumento efficace, senza effetti collaterali e che non è un farmaco, che ti può far stare meglio a livello fisico è l’esercizio.

I muscoli sono la nostra riserva di glicogeno, che è il nostro principale carburante: quindi se abbiamo pochi muscoli avremo anche maggiore stanchezza (chi soffre di fibromialgia sa che la stanchezza è uno dei sintomi più frequenti). Inoltre un muscolo più forte e con un numero più alto di fibre, ci porterà a diminuire l’infiammazione muscolare generale e l’infiammazione muscolare del muscolo che stiamo allenando. Non è un caso che in tutti i nostri pazienti che soffrono di mal di collo o mal di schiena, gli esercizi di rinforzo siano parte preponderante del programma. 

Quindi l’esercizio è una componente fondamentale per ridurre tutti i dolori muscolari dati dalla fibromialgia. Scopri come seguiamo i pazienti affetti da fibromialgia sia tramite i nostri programmi personalizzati che tramite fisioterapia a domicilio e milano.

Tra gli esercizi che consigliamo solitamente per la fibromialgia vi sono: esercizi di mobilità, rinforzo e stretching. Quando si soffre di questa patologia è molto importante che ognuno ascolti bene il suo corpo e che capisca quale sia la giusta quantità ed intensità di esercizio da svolgere inizialmente, per poi progredire, aumentando. Ti assicuro che 15 min per 4 volte alla settimana per almeno un mese possono già darti ottimi benefici.

Fattori psicologici

Se l’allenamento è la migliore medicina per il corpo, la meditazione è il miglior allenamento per la mente. Una mente libera dai pensieri negativi e dalle ansie è senza dubbio un ottimo punto di partenza per combattere depressione e malesseri. Quindi prima di tutto prenditi 10 minuti ogni mattina o ogni sera per fare meditazione, se non sai come fare ti consiglio di visitare il canale Youtube “La via della consapevolezza”. Ho provato i benefici di questa pratica di efficacia provata scientificamente provata direttamente su di me e per spiegarti quanto sia utile ci vuole un altro articolo, te lo lascio qui, leggilo o inizia subito a meditare.

Qualora la situazione in termini di depressione ed ansia fosse talmente difficile da non permetterti di andare avanti senza un supporto, non ti vergognare! Un supporto di uno psicologo ti sarà di certo d’aiuto.

Alimentazione

Una dieta ricca di zuccheri e cibo spazzatura influisce negativamente sulla nostra  tensione, sia dal punto di vista fisico che mentale. Essendo fisioterapista non mi dilungherò su questo argomento, ma per mangiare in modo sano basta un po’ di buon senso. Diminuisci i dolci e gli zuccheri in generale, aumenta la quantità di proteine e verdure. Preferisci sempre i cibi artigianali a quelli industriali e raffinati. Se ti impegni cercando di seguire una dieta sana vedrai un signficativo miglioramento, sia dal punto di vista del benessere fisico che mentale. A breve uscirà anche un nostro articolo sul digiuno intermittente.

In conclusione

La fibromialgia è una malattia molto seria e come tale va presa. Il consiglio più importante a mio parere se soffri di questo problema è di prendere la decisione di fare un lavoro su te stesso/a e cominciare da subito a migliorare la tua salute. Tramite un corretto allenamento del tuo corpo, della tua mente e con la giusta alimentazione riuscirai a migliorare significativamente la tua vita in relazione a questa malattia. Aspettati delle ricadute, ci saranno alti e bassi, ma se non molli e continui a lavorare sul tuo benessere, gli effetti negativi della malattia si riusciranno a tenere sotto controllo. Evita l’abuso di farmaci ed evita eccessivi controlli ospedalieri, i quali ti porteranno solo un maggior stato di allerta e malessere.

Se vuoi sapere quello che dicono di noi i nostri pazienti o vuoi essere seguito/a tramite un piano terapeutico personalizzato, vai a questo link.

Navigazione rapida
    Add a header to begin generating the table of contents

    Vuoi dire la tua? Lascia un commento a questo articolo compilando il modulo qui sotto.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    RICEVI ESERCIZI E GUIDE

    Iscriviti per ricevere gli esercizi da fare comodamente a casa tua, le nostre guide, video-guide, corsi e articoli sulla fisioterapia. Tutte le pratiche online da noi consigliate sono riconosciute dal Ministero Della Salute. Odiamo lo spam tanto quanto te, per cui non lo riceverai.

    Articoli che potrebbero interessarti

    Se hai trovato questa pagina interessante, prova a leggere uno di questi articoli!

    Fascite Plantare: comincia a stare meglio partendo da questo articolo

    Giugno 14, 2021
    Sintomi trattati:

    Meditazione: la grande efficacia secondo la scienza

    Maggio 31, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Bruciore, Rigidità , Capogiri, Stress, Ansia

    Contrattura muscolare: come liberartene per davvero

    Maggio 24, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Dolore acuto

    Mal di schiena, i 3 consigli più importanti

    Maggio 16, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Dolore acuto, Zoppia, Bruciore, Stilettata , Rigidità , Stress

    Fisioterapia a Milano? Scegli il meglio.

    Maggio 3, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Dolore acuto, Zoppia, Gonfiore, Bruciore, Stilettata , Sensazione di calore, Sensazione di instabilità, Rigidità , Capogiri, Stress, Ansia, Mancanza di forza, Formicolio, Mancanza di equilibrio, Dolore cronico, Nausea, Mancanza di sensibilità, Tensione

    Dolore alla scapola: quali sono le cause e come si risolve

    Aprile 20, 2021
    Sintomi trattati: Dolore lieve, Dolore acuto, Bruciore, Stilettata , Sensazione di calore, Sensazione di instabilità, Rigidità , Mancanza di forza, Dolore cronico, Tensione
    RICHIEDI UNA

    CONSULENZA

    Siamo Fisiosocial, tra i primi in italia ad applicare la scienza della tele-medicina al mondo della Fisioterapia.

    Invia la tua candidatura per una consulenza online.